La differenziazione del Sé in una prospettiva transculturale: ricucire il taglio dalla famiglia con l’appartenenza.

Autori

  • Antonietta Longobardi

DOI:

https://doi.org/10.23823/jps.v6i1.102

Abstract

L’articolo descrive un processo clinico individuale condotto online. Dalla domanda iniziale della paziente, incentrata fortemente sul quadro sintomatologico, prende avvio la narrazione di una storia familiare contrassegnata dalla separazione violenta dei genitori di origine marocchina, e dal conseguente abbandono da parte della madre. Un conflitto coniugale, acceso e distruttivo, che si snoda su un fallimento del percorso migratorio della famiglia dal paese di origine, dalla quale la paziente prende le distanze fisiche con un conseguente taglio emotivo. Il lavoro nel percorso terapeutico ha l’obiettivo di detriangolare la posizione della paziente all’interno della sua famiglia, per arrivare ad un’autentica differenziazione del sé, che le consenta, nel presente, di sperimentare ruoli differenti rispetto a quelli imposti dal suo mandato familiare.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-05-26

Come citare

Longobardi, A. (2022). La differenziazione del Sé in una prospettiva transculturale: ricucire il taglio dalla famiglia con l’appartenenza. Journal of Psychosocial Systems, 6(1), 46–52. https://doi.org/10.23823/jps.v6i1.102

Fascicolo

Sezione

Casi clinici