Pastorale Americana: Una lettura sistemico relazionale

Autori

  • Lorena Gargiulo

DOI:

https://doi.org/10.23823/jps.v4i1.71

Abstract

Il romanzo “Pastorale Americana” di Philip Roth viene riassunto e commentato in una prospettiva sistemico-relazionale. L’intreccio è un caos travolgente che getta lo sguardo non solo sulla famiglia Levov ma sull’intero contesto americano degli anni ‘40 -’60. Il ciclo di vita del protagonista, Seymour lo Svedese, è quella di un uomo idealizzato dagli altri, dietro la cui facciata di perfezione si celano il dolore e la sofferenza di una esistenza tutt’altro che idilliaca: la crepa nel suo mondo di cristallo è Meredith, una figlia problematica, logorata da un’insoddisfazione interiore che la porterà a commettere atti criminali. Il personaggio di Merry ci racconta l’irrequietezza di una generazione rivoluzionaria e confusa, in perenne conflitto con quella che l’aveva preceduta, e spinge ad una riflessione sulle metamorfosi transculturali e transgenerazionali della metà del ‘900. Le drammatiche vicende familiari dei Levov descrivono, con lucida crudezza, la crisi di una certa versione della famiglia americana.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-05-29

Come citare

Gargiulo, L. (2020). Pastorale Americana: Una lettura sistemico relazionale. Journal of Psychosocial Systems, 4(1), 78 - 91. https://doi.org/10.23823/jps.v4i1.71

Fascicolo

Sezione

Mappe & Territori